Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Krugman rilancia sulla Grecia che è a rischio uscita dall’euro. Un tormentone infinito anti-euro

Il premio Nobel per l'economia, Paul Krugman,  ha ribadito che "l'uscita dalla Grecia dalla zona euro è più probabile che no, sebbene sia meno certo di quanto fosse in precedenza".  E' una storia stucchevole che torna a galla in modo ormai ripetitivo ogni volta che l'euro si rinvigorisce e i tassi sui bond decennali greci scendono mentre i prezzi aumentano.

Ci sono dei circoli americani conservatori ed europei populisti che non si stancano di ripetere come l'austerity tedesca e il controllo dei conti pubblici e il recupero della competitività attraverso maggior concorrenza e riforme strutturali porti i paesi alla rovina, mentre spendere senza controllo e favorire classi dirigenti corrotte e benigne verso l'evasione fiscale sia la soluzione di ogni problema. Stupisce che al coro si unisca un liberal come Krugman. Probabilmente tenere un blog sul New York Times, insegnare all'Università  e scrivere libri lascia poco spazio per la riflessione e ogni tanto si scrivono cose che sarebbe stato meglio non scrivere affatto. E' come se io scrivessi che l'Alaska o il Texas, stanchi di pagare a Washington più di quello che ricevono, volessero fare un referendum per staccarsi  dagli Usa. Ci sono alcuni abitanti di quesgli stati che lo pensano e lo sostengono apertamente ma da qui a dire che l'integrità degli  Usa e del dollaro sono a rischio secessione ce ne passa.

  • Paolo |

    paragonare l’eurozona agli USA è dilettantesco quasi quanto far le pulci,dal suo pulpito, a Krugman

  • Mario |

    Ma il Nobel per l’economia glielo avranno dato perchè spara cavolate, come dice Da Rold?
    E fate pure scrivere sul sole24ore questa gente?

  • Jean sebastien |

    In Grecia 400 mila bambini soffrono la fame,cosa che a lei certamente non interessa… E’ l Euro la cosa piu’ populista che ci sia, visto che prometteva prosperita’ tra I popoli europei Felici e uniti… Le riforme che lei cita non sono altro che svalutazioni delle condizioni Di lavoro… Il populista e’ lei…

  • Alberto |

    Mai letto un pezzo con meno senso di questo: se questa è la cifra del Sole24Ore, stiamo freschi.

  Post Precedente
Post Successivo