Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Lagarde spiega all’Europarlamento il raddoppio della Bce

Cresce l’attesa per l’audizione di lunedì 8 giugno Christine Lagarde alle 15.45 in Parlamento Ue a Bruxelles e le riunioni di Ecofin e Eurogruppo previste giovedì e venerdì. La presidente della Bce riferirà all’Eurocamera sulle ultime mosse decise da Francoforte a sostegno dell’economia europea per fronteggiare la crisi del coronavirus. Sarà interessante vedere la reazione dei rappresentanti tedeschi visto che la decisione della Lagarde di aumentare di 600 miliardi ha sfidato apertamente la Corte costituzionale tedesca del 5 maggio che chiedeva di limitare l’acquisto di bond da parte della Bundesbank. La Bce il 4 giugno ha aumentato di quasi il doppio il programma di acquisti pandemici chiamato PEPP per l’emergenza da Covid 19, di 600 miliardi portandoli a 1,350 miliardi di euro e ha prolungato almeno fino a giugno 20121 e con un reinvestimento di quellli in scadenza almeno fino alla fine del 2022.

Ma c’è di più. I ministri delle Finanze dell’area euro e della Ue discuteranno dei prossimi passi sul Recovery Fund e il Bilancio pluriennale in vista del Consiglio del 19 giugno. Tra gli incontri istituzionali, tra giovedì e venerdì si riunisce come di consueto l’Eurogruppo prima (che dovrà trovare un accordo, che includa anche la “frugale” Olanda del premier liberale Rutte, sul Recovery Fund che vale per ora 172 miliardi per l’Italia) e l’Ecofin poi.

Ma l’appuntamento più atteso dai mercati è la riunione della Fed, che probabilmente confermerà l’attuale livello dei tassi di interesse. Lo scorso 18 maggio la banca centrale Usa aveva già detto che avrebbe mantenuto i tassi vicini allo zero fino al superamento della crisi “straordinaria” provocata dal coronavirus. Difficilmente ci saranno novità su questo fronte, ma il numero uno della Fed, Jerome Powell, dovrà rendere conto di quello che sta facendo e di quello che intende fare, dando chiarimenti sui tempi e sulla durata della ripresa Usa in un paese ancora in lotta con la pandemia e scosso da proteste di massa dopo la morte a Minneapolis dell’afroamericano George Floyd, l’uomo trascinato via dalla macchina dalla polizia che lo ha bloccato con un ginocchio sul collo, fino a provocarne il decesso. Il paese è scosso e polarizzato sempre di più nel momento che deve affrontare tre crisi contemporaneamente(sanitaria, economica e politica) : la pandemia, il lockdown e le proteste anti-razziste.

Mercoledì a Parigi viene reso pubblico l’atteso Economic Ouutlook dell’Ocse, le cui previsioni economiche a livello globale fanno seguito al rapporto del Fmi e ai dati della Bce per l’Eurozona che avranno il pregio di essere più aggiornate sugli effetti economici sulla crescita del Covid 19.