Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Grecia, in vista assunzioni a termine nello Stato per 3.800 posti

Il quotidiano greco Ekathimerini riferisce che i ministeri dell'Interno e dell'Istruzione stanno  progettando un'iniziativa che darebbe lavoro ad 3.800 persone disoccupate per lavorare come guardiani delle scuole  statali a seguito della soppressione dei medesimi  posti nella scuola pubblica avvenuta in seguito agli accordi presi con la Troika. La selezione sarebbe affidata alla società Manpower secondo critesi prestabiliti.

Poco più di 2.200 "guardie della scuola", una sorta di bidelli con mansioni anche di sorveglianza nelle aule nei momenti di cambio dell'ora, sono stati inclusi nella prima ondata di messa in mobilità di 4.400 dipendenti pubblici trasferiti ad altri incarichi nel settore pubblico il mese scorso come parte di un ampio programma che prevede la mobilità per 25.000 dipendenti pubblici. Resta poco chiaro a cosa serva ridurre i posti di lavoro nel pubblico impiego prima e subito dopo assumerne di nuovi per lo stesso incarico. Forse però il mistero si chiarisce se assumiamo che le nuove assunzioni non siano davvero tali ma si tratti solo di contratti a cinque mesi con un salario di 748 euro mensili di cui 258 per contributi sociali così come riportato da un altro articolo sempre di ekathimerini . http://www.ekathimerini.com/4dcgi/_w_articles_wsite2_1_27/08/2013_515706

In questo caso si sarebbero messi in mobilità i vecchi lavoratori con protezioni sociali e salari maggiori per sostituirli con nuovi dipendenti a termine e con salari più bassi.
vdarold@ilsole24ore.com