Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Mandato di arresto per ex governatore centrale di Cipro ed ex membro della Bce

Un ex membro del consiglio direttivo della Bce è ricercato dalla polizia cipriota. Una notizia esplosiva nel mondo ovattato dei banchieri centrali. Ma andiamo con ordine per capire come possa essere avvenuto un fatto così inusuale. Un mandato d'arresto internazionale è stato spiccato venerdì 27 settembre 2013 dalle autorità giudiziarie cipriote nei confronti dell'ex governatore della Banca Centrale di Cipro, Athanasios Orphanides, economista molto noto e rispettato a livello internazionale.

Il provvedimento restrittivo, come riferiscono i media locali dell'isola mediterranea, è stato adottato dopo che Orphanides non si è presentato in mattinata davanti ai giudici di un tribunale di Limassol dove è in corso un processo riguardante dei buoni dell'istituto acquistati da un cittadino residente in quella città.
Il risparmiatore cipriota lamenta di aver perso 400mila euro dopo aver acquistato bond della Cyprus Popular Bank, obbligazioni poi trasformate in azioni quando la banca fu assorbita dalla Bank of Cyprus in seguito sempre alla crisi finanziaria cipriota. I risparmiatori dovettero subire anche delle perdite sui risparmi se in possesso di depositi non garantiti come parte del piano di salvataggio.

Secondo le stesse fonti, Orphanides si troverebbe in questi giorni negli Stati Uniti e questo spiegherebbe il perché del mandato di arresto internazionale. Orphanides ha ricoperto l'incarico di Governatore della Banca Centrale cipriota dal 3 maggio 2007 al 2 maggio 2012 ed è anche stato membro del Consiglio direttivo della Banca Centrale Europea (Bce) dal primo gennaio 2008 al 2 maggio 2012. La vicenda è molto delicata e sta facendo sussultare il mondo della finanza internazionale dove i governatori hanno molte tutele a garanzia della loro autonomia.