Indica un intervallo di date:
  • Dal Al

Gli effetti oltre Atlantico della politica monetaria della Fed a favore di Carnival

Secondo il Wall Street Journal, il maggior quotidiano finanziario americano,  la Federal Reserve con una politica monetaria non convenzionale con il nuovo Quantitative easing  (allentamento quantitativo) praticamente illimitato ha salvato Carnival il maggior operatore di crociere al mondo da un momento veramente difficile. https://www.wsj.com/articles/how-fed-intervention-saved-carnival-11587920400

Il nuovo corso interventista della Federal Reserve a favore di grandi società americane nei settori più colpiti dagli effetti economici del Covid 19 come nel caso della Carnival ha riflessi diretti anche in Italia dove appunto Carnival possiede ed è presente con il gruppo Costa Crociere. Non solo. Carnival è uno dei più significativi clienti del gruppo Fincantieri, a sua volta uno dei maggiori costruttori navali al mondo di nave da crociera. Il fatto che la politica monetaria espansiva come non si era mai vista in precedenza della Federal Reserve a Washington abbia consentito a Carnival di superare la crisi è dunque una buona notizia per le società europee ed italiane del gruppo crocieristico americano e dei suoi fornitori come il gruppo Fincantieri. Un elemento importante da segnalare su come l’attività espansiva della banca centrale americana diffonda i suoi effetti benefici ben oltre i confini american ma anche al di là dell’Atlantico. Infine va segnalato che il fondo sovrano dell’Arabia saudita, uno dei maggiori al mondo, è entrato per l’8% nel gruppo crocieristico americano Carnival dando maggiore stabilità alla compagine azionaria della società.